Progetti in corso

Teatro San Francesco

Liberalia APS, in collaborazione con il collettivo teatrale “Tutto esaurito” e la rete CareFor e il supporto tecnico-logistico di Diotimagroup, tutti soggetti operanti nell’ambito culturale, sta mettendo a punto un progetto di sviluppo e promozione sociale e culturale teso all’inclusione sociale attraverso il teatro: il teatro è arte dell’incontro, scoperta dell’altro, ricerca e sperimentazione di nuovi linguaggi, lavoro con il corpo e con la mente, riconoscimento delle diversità e pratica di integrazione. Per far sì che tutto questo si possa realizzare, occorre individuare una struttura idonea che faccia da contenitore e che sia essa stessa parte del “contenuto”, un luogo simbolico e segno “potente” di ciò che può rendere possibile il lavorare insieme.

DOVE

MATERA

QUANDO

in corso

DOVE

Piazza San Francesco d’Assisi – Matera

Il “Salone” di San Francesco: abbiamo pensato che esso possa diventare, in uno con il sottostante “terrazzo” che si affaccia su piazza San Francesco, il luogo di una “rinascita”, un luogo fortemente simbolico e per questo stesso motivo adatto alle attività che immaginiamo di poterci realizzare.

Questo storico spazio è attualmente sottoutilizzato e sostanzialmente abbandonato nella sua funzione di “teatro” pur essendo impiegato per attività parrocchiali come il catechismo o altro. A dispetto della sua lunga e ricca storia, la peculiarità principale, ovvero uno spazio attrezzato di proscenio, con una capienza potenziale di pubblico di circa 100 posti a sedere, in pieno centro storico della città, è andata da molti anni completamente persa. Con l’iniziativa “Librinterrazza” è stato possibile riscoprire questo patrimonio e immaginare un percorso progettuale per il suo recupero.

Abbiamo perciò “adottato” la struttura: il nostro intento, oltre alla realizzazione di progetti, è anche quello, parallelamente e con il contributo di una comunità più ampia possibile, di riqualificare progressivamente la struttura che altrimenti rischierebbe di cadere in uno stato di degrado irrecuperabile. In questo senso è nostra intenzione trovare, d’intesa con la comunità parrocchiale di San Francesco, le risorse umane ed economiche per poter effettuare in prima battuta anche piccoli interventi utili a consentire alcune attività di base e poi, in prospettiva, al recupero totale.